19/05: Emergenza democratica a Termetrio

Paste dIl "Comitato per la Salvaguardia dell’Ambiente e del Territorio – Valle d’Itria", il "Movimento per la Carta dei diritti della terra", "Terra D’Egnazia Onlus", il "Popolo degli Ulivi" e tutte le Associazioni, i Comitati e i Movimenti (vedi lista in basso) promotori dell’<Appello per lo stralcio dell'art. 8 del Decreto Legge del 29 marzo 2019 e altre richieste in tema di Xyella>
INDICONO per DOMENICA 19 MAGGIO - alle ore in 11
in Contrada Termetrio a CISTERNINO (BR)
un CONFRONTO PUBBLICO,
alla luce dei fatti emersi in questi giorni che mettono fortemente in discussione l’affidabilità dei monitoraggi e la credibilità della gestione dell’emergenza Xylella.

Ricordiamo brevemente che, il 6 maggio, l’Osservatorio Fitosanitario ha comunicato la sospensione immediata degli abbattimenti dell’ulivo di Monopoli sequestrato dalla Procura di Bari e delle piante ospiti del batterio presenti nei 3,14 ettari circostanti, a seguito delle analisi svolte sull’albero dichiarato infetto nel dicembre scorso e risultato, adesso, negativo al batterio.

Questo significa che se si fosse dato seguito agli esiti trasmessi dalla Rete dei Laboratori Selge (gli unici accrediti per le analisi per il rinvenimento della Xyella) adesso avremmo una superficie di tre ettari pressoché desertificata!

D’altro canto, la Procura di Lecce, mentre archivia l’indagine relativa al reato di “diffusione colposa di malattia delle piante”, trasmette alla Procura di Bari (che ha già un'indagine in corso sulla “questione Xyella”) un secondo filone dell'inchiesta per falso materiale e ideologico commesso da pubblico ufficiale (trasmettendo 7 nominativi su cui concentrare gli accertamenti).

Per queste ragioni, il 19 maggio 2019, alle ore 11, abbiamo invitato i rappresentanti delle istituzioni politiche, scientifiche e giurisdizionali in località Termetrio – Cisternino (Br) – luogo simbolo della gestione caratterizzata da “irregolarità, pressapochismo e negligenza” – ad ascoltare le ragioni del popolo pugliese e a fare quanto in loro potere per fermare gli impatti irreversibili sul paesaggio, l’ambiente, la salute della popolazione e l’economia locale e salvaguardare il nostro territorio dagli appetiti insani di chi vuole speculare.

Estendiamo questo invito agli agricoltori, apicoltori, operatori turistici, cooperative ed associazioni chiedendo di unirvi al Presidio e alla richiesta alle istituzioni, per quanto di loro rispettiva competenza, di farsi carico di un’emergenza che appare, sempre più chiaramente, ambientale e democratica.
Il nostro territorio non è in vendita, la nostra dignità neanche.

Vi aspettiamo numerosi!

DOMENICA 19 MAGGIO 2019
ore 11 CISTERNINO
CONTRADA TERMETRIO
(coordinate GPS: 40.750870, 17.446892)

Seguite gli aggiornamenti.

info:
cosatevalleditria@gmail.com
comunicazione@popolodegliulivi.it

Associazioni, i Comitati e i Movimenti promotori dell’<Appello per lo stralcio dell'art. 8 del Decreto Legge del 29 marzo 2019 e altre richieste in tema di Xyella>

- Comitato per la Salvaguardia dell’Ambiente e del Paesaggio – Valle d’Itria
- Terra D’Egnazia Onlus
- Popolo degli Ulivi
- Legalità per il clima. Rete di Giustizia climatica
- Movimento per la Carta dei Diritti di Madre Terra
- Spazi Popolari aps
- Movimento NO TAP Brindisi
- Associazione Bianca Guidetti Serra – Puglia
- Forum Ambiente e Salute di Lecce
- Comitato Pugliese “Acqua Bene Comune”
- Coordinamento Nazionale No Triv
- Associazione EcoFacto
- Associazione Pachamama aps
- Associazione Salento km0
- Società Agricola Cooperativa “Salento in Campo”
- Casa del popolo – Torre Santa Susanna
- Associazione Peppino Impastato e Adriana Castelli di Milano
- WWF Brindisi
- Associazione Banca dei Semi Salentina
- Masseria dei Monelli aps – Conversano
- Il grillaio – Altamura
- ETS – Attiva Lizzano
- Patrizia Gentilini, Medico oncologo ed ematologo ISDE Italia
- Prof. Pietro Perrino, Dirigente di Ricerca C.N.R.
Già Direttore dell'Istituto del Germoplasma del CNR di Bari
- Salvatore Borsellino (Fratello di Paolo)
- Sabrina Matrangola (Figlia di Renata Fonte)
- Azienda agricola di Gianni Casaluce, Terre Paduli
- Azienda agricola Lagorosso, San Donato

IN AGGIORNAMENTO... ocument here.


No comments

Leave a comment